Passa ai contenuti principali

Bullet journal spin off vacanze estive



Di una cosa ancora non vi avevo parlato. A gennaio ho cominciato a costruire il mio bullet journal. Niente di particolarmente artistico (che non ne sono capace), niente di particolarmente pasticciato (perché mi piace avere una agenda piuttosto lineare), ma funzionale e divertente da creare e da tenere vivo. 

Ho fatto un sacco di scoperte creative in questi mesi: ho scoperto dell'esistenza dei timbri digitali, ho comprato la Bigshot e ho cominciato a fustellare come se non ci fosse un domani... insomma mi sono divertita parecchio a pasticciare.

Ecco ... Pasticciare...

Ho pasticciato talmente tanto che ho sbagliato a tenere il conto del numero di pagine e il mio bullet journal che, con il mese di luglio, ho dovuto archiviare perché arrivata all'ultima pagina. 

Ho già provveduto a comprare il quaderno nuovo, che però ho intenzione di cominciare per bene a settembre. 

E nel frattempo? Cosa fare con il mese di agosto?

Per il mese di agosto, o per meglio dire per i 15 giorni di vacanza, ho deciso di realizzare una spin off adatto per essere messo in valigia e per racchiudere i pensieri di viaggio.

Per questo progetto ho utilizzato tutto materiale da riciclo:

* Una busta di carta, gentilmente fornita da un negozio di articoli per la casa;

*Fogli di carta formato A4;

*Filo colorato

Come ho fatto a fare diventare una busta la cover del mio bullet? 

Ti tolto i manici (facendo attenzione a non rompere la busta) e ho piegato la busta a metà.

Ho poi piegato i fogli e li ho cucito insieme alla busta.


Così facendo si è creata una capiente tasca per volantini, mappe e materiali vari (che durante i viaggi si accumulano sempre).


Ho poi stampato una immagine di copertina, che mi è servita anche a coprire il logo del negozio, e l'immagine di una check list che ho incollato sulla terza di copertina e dove ho già segnato le cose da fare.

Per realizzare questo progetto ho seguito questo Video tutorial.

Vi farò vedere, poi, come riempirò le sue pagine... promesso!

Con questo post partecipo al pickpin2022 di Agosto di Betta Scrap 




Commenti

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Ispirazioni&Co 40 - Emozioni: uova decorate

Lo so Pasqua è passata e oggi non è neanche il primo giorno del mese. Non me lo dite, lo so da me che sono in un ritardo cosmico! Che io ci ho provato  pianificare per benino anche questo blog, ma proprio non ci riesco. Ora voi mi chiederete: cosa ha a che fare il tema di questo mese di Ispirazioni&Co, emozioni, con la Pasqua? La risposta più ovvia è che il giorno del lancio del nuovo tema quest'anno è coinciso con il giorno di Pasqua. Ma questo non è un posto da risposte banali, giusto?

Bouquet di fiori di carta

Qualche giorno fa, dopo aver realizzato questo bouquet di fiori ho pensato che la cosa divertente del fare la blogger è poter creare cose inutili con i materiali più improbabili. Non datemi torto! Io negli anni ho fatto di tutto usando qualsiasi materiale e molte tecniche. Non avevo mai usato, però, tovaglioli di carta per realizzare dei fiori. L'idea mi è venuta, come al solito, navigando su Pinterest in cerca di ispirazione per un altro lavoro (che vedrete fra qualche giorno, ma che per il momento è top secret!). Come spesso succede non cercavo tutorial per realizzare fiori con i tovaglioli. io volevo realizzare fiori di ciliegio con la tecnica dell'origami. Idea fikissima se non fosse che dopo 2 giorni di prove ho dovuto arrendermi per manifesta incapacità. Ho dovuto fare varie prove trovare la giusta dimensione dei miei fiori, ma alla foine sono molto soddisfatta del risultato e ora vi spiego come ho fatto. Ogni fiore è realizzato con un tovagliolo di carta multivelo.  Per

Esperimenti creativi: la diamond painting

Ciao! Avete passato bene le vacanze estive? Prima di raccontarvi come ho trascorso le mie vi volevo mostrare questa tela realizzata con la tecnica della diamond painting e terminata poco prima dell'arrivo delle vacanze. Faccio un passo indietro e vi racconto del perché abbia fatto la follia di cominciare (e poi di concludere) un lavoro del genere.