Passa ai contenuti principali

Ispirazioni&Co. - Marzo: Il monologo del calzino spaiato


Monologo del calzino spaiato
Sono la signara Ina.

Una volta ero sposata, sapete. Già. Io e mio marito Calz eravamo sempre insieme, vicini vicini. 

Ogni tanto venivamo separati perchè ognuno di noi ospitava un piede, ma la seprazione non durava a lungo e quandoeravamo separati uscivamo spesso da casa, andavamo in giro, insomma era divertente anche non essere sempre appiccicati. 


Erano i nostri momenti di svago. 

Poi, prima di ritornare in sieme ci lavavamo. 
Il mio lavaggio preferito è quello per delicati, ho la pelle delicata, io! 

Poi un giorno è successo il patatrac!
Dopo l'asciugatura non ho più trovato Calz.
L'ho cercato ovunque.
L'ho atteso per molti giorni e molte notti.
Prima sulla poltrona.
Poi nel cassetto.
Ho chiesto in giro, anche alla signora Scarp, ma niente, non lo ha più visto neanche lei.

All'inizio ero triste, non ero abituata.
Ma poi ho fatto la conoscenza di altre vedove di calizo.
Sapete, ce ne sono tantissime!
Nessuna di noi si sa spiegare il perchè i nostri mariti scompaiano dalla notte al giorno.
Io suppongo che si sia formato un club segreto al quale noi mogli non riusciamo a prendere parte.

Sto indagando al riguardo, comunque...
"la casa nasconde ma non ruba"
mi diceva sempre la signora Pant.

Comunque se qualcuno dovesse vedere in giro il mio Calz, mi avvisi eh!

Per realizzare la marionetta a forma di calzino non bisogna saper cucire, basta solo un po' di fantasia😉

Io con questo post partecipo alla raccolta di marzo a tema #teatro. Suvvia non siate timidi...aspetto le vostre ispirazioni!


Commenti

  1. Fortissimo! 👍👍👍
    E quanta verità! Sti signori Calz tutti uguali, dopo un po'.... calzin di bosco! 😅😅😅😅😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai Ragione Patrica!!! E' incredibile come ci spariscano da sotto al naso!!!

      Elimina
  2. Simpaticissimo monologo Barbara 😄
    Una piece teatrale made in home.
    @Patricia Moll "calzin di bosco" è fantastico 😃
    Baci a tutte e due!
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marina ma noi fanciulle in fiore di ispirazioni siamo tutte grandi!

      Elimina
  3. Dolcissimo questo calzino!!! Anche il teatro in rosso non scherza, quanto lavoro!! Lo Gnometto si sarà divertito un mondo!! Ciao!! Buona serata!!
    Carmela e Davide

    RispondiElimina
  4. Simpaticissimo post, buffissima marionetta.
    Il problema dei calzini spaiati affligge tutti, nessuno escluso... per fortuna ci sono tanti modi per riciclarli. =)
    Dani

    RispondiElimina
  5. ahahah bellissima storia e carinissima la signora Ina! spassosissima lei...
    per fortuna da noi nessuna vedovella per casa, strano ma vero siam tutti appaiati ... quasi da non credere! infatti per i lavoretti solitamente compriamo qualcosa di nuovo ;-) mi sa che mi devo preoccupare...
    buona giornata

    RispondiElimina
  6. Hihihi io ogni tanto riaccoppio vedovi e vedove, si vede che non sono anime gemelle... è solo un matrimonio "di compagnia" ma magari chissà...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Maria confidiamo sempre nel lieto fine!!!

      Elimina
  7. Oddio oddio, io potrei creare il battaglione dei calzini single! XD XD XD
    FANTASTICO BARBARA! spassoso e creativo :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Regina!!! Io, in verità, ogni tanto passo in rassegna e butto tutti i poveri calzini spaiati!

      Elimina
  8. Ahahahhaha, geniale.
    Però, spiegatemi, perché il mondo intero pare perdere il famoso secondo calzino e a me non è mai successo?

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…