Passa ai contenuti principali

Cerealix...ovvero il riciclo in cucina


Sono sempre alla ricerca di qualche cosa da far mangiare a mio figlio per colazione e sono sempre in discreta difficoltà.

Già perchè il suddetto bambino non ama perder tempo a fare colazione, nè tantomeno si accontenta di mangiare per più giorni la stessa cosa.

A casa nostra si va a periodi: biscotti, corn flaks, riso soffiato, pane e marmellata. Di solito non avanza nulla perchè quello che non mangia lui mangio io sopratutto quando si tratta di biscotti.
Un po' più problematico è finire la scatola di riso soffiato prchè a me nel latte proprio non piace.

Ecco perchè ho cercato in rete il modo per poter utilizzare il riso soffiato avanzato.

Ne ho trovata una facile e veloce e ora ve la scrivo qui

Ingredienti:

50 gr di riso soffiato
90 gr di cioccolato fondente
10 gr di burro

Preparazione:

ho fatto sciogliere il burro e il cioccolato fondente in un pentolino. Una volta sciolto del tutto il cioccolato l'ho versato nella terrina insieme al riso soffiato e ho ammalgamato per bene il composto.
Ho steso il tutto tra due strati di carta da forno, ho steso, per quanto possibile, con le mani e ho messo in surgelatore per un'ora.
Dopo un'ora ho tirato fuori la mia tavoletta di cerialix e l'ho fatta a pezzi con le mani.

In realtà pensavo di utilizzare delle formine. Avevo già preparato stelline e cuoricini, ma avrei dovuto sagomare il riso quando ancora il composto era morbido. Pazienza, proverò la prossima volta.

Vi state chiedendo perchè non ho fatto foto dei passaggi?
Perchè l'Ometto, dopo avermi aiutato a pesare gli ingredienti, ha ben pensato di mangiare il riso soffiato direttamente dalla scatola con il cucchiaino con il risultato che ha allegramente sparso il riso per tutta la cucina...

Con questo post partecipo a



Commenti

  1. Bravo il figlioletto! 😂😂😂😂😂😂 quante volte capita!
    Bell'idea questa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovevi vedere il macello che c'era in cucina...riso appiccicoso ovunque 😂😂😂

      Elimina
  2. Appiccicoso ma buonissimo!!
    Mia figlia fa la ricetta con burro e barrette Mars, una bomba ipercalorica...ma è buono, lo confesso! ^_^
    Ciao
    Maris

    RispondiElimina
  3. La ricetta è semplice ed ottima. Poi i figli devono anche loro metterci le mani. Ciao

    RispondiElimina
  4. Colazione agonia pure qui, ma non posso pretendere, era un'agonia pure per me.
    Morale: se mangia bene, se non mangia si attacca.
    Idea sfiziosa, ma che non posso sfruttare, la prole detesta il cioccolato.

    RispondiElimina
  5. Ottima ricetta, tanto golosa proprio come piacciono a me! 😚
    Valentina

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa. Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma. In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più. Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno. L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli. Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.

Una dolce rosa...di mele

Mi è stato lanciato un guanto di sfida e io non potevo non raccoglierlo! "Guarda che belle le torte a torma di rosa. Tu le sai fare?" Ecco, giusto il tempo di un rapido giro al supermercato e mi sono messa all'opera per questo dolce semplice, veloce e da mangiare tiepido, ideale da gustare con una buona tazza di thè fumante. Unica variante rispetto alla sfida è che, anzichè fare una torta grande, ho preferito fare sei tortine ognuna delle quali risulta essere un bocciolo. Ora vi dico come ho fatto.