Passa ai contenuti principali

la chiave segreta

Tutti custodiamo un segreto chiuso a chiave nella soffitta dell’anima.

(Carlos Ruiz Zafón)

Cosa succede se in un cassetto si trova una veccia e polverosa cornice ?

Si butta, penseranno i più. 

Invece di buttarla io ho pensato di recuperarla e di darle una nuova opportunità e ora vi spiego come ho fatto.

L'ho smontata, ho tolto il fondo in legno e l'ho dipinto con la chalk paint. La cornice, invece l'ho prima lavata con acqua e sapone e poi con un prodotto lucidante,

Dopo aver sistemato la cornice sono andata alla ricerca di un oggetto da mettere al suo interno.

Inizialmente ho pensato a un centrino o a un po' di pizzo, ma non ne ho trovato in casa della misura giusta, cercando il pizzo, però mi è venuto in mente un progetto che avevo visto su pinterest  e ho cominciato a cercare la chiave giusta.

L'ho trovata nella casa di campagna, non ho la minima idea di cosa apra veramente, ma mi piace pensare che possa aprire un passaggio segreto, che conduca in un giardino incantato...

...ok sto correndo troppo con la mia fantasia.

Ho trovato la chiave, l'ho pulita bene e l'ho incollata al legno con della colla super forte, nell'attesa di trovare la serratura corrispondente...

Con questo post partecipo a #pickpin2021 Settembre di BettaScrap



 

Commenti

  1. Ese cuadro te quedo precioso y a mi tambien me hace pensar en que la llave abre algun jardin secreto!
    Besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, sembra proprio la chiave di un giardino segreto!

      Elimina
  2. Me encanta tener simbólicamente una llave de los secretos así enmarcada.

    Te felicito por la idea 😉

    BESOS


    RispondiElimina
  3. Cara Barbara, hai fatto BENISSIMO!!!
    Spesso buttiamo oggetti non guardandoli col nostro lato creativo e ci perdiamo dei veri capolavori! Questa cornice di certo valorizzerà qualunque posto tu la metterai e soprattutto hai dato nuova vita invece di buttare! Io ho realizzato un porta orecchini... =)
    Complimenti cara e GRAZIE di aver partecipato alla mia iniziativa #PickPin2021!!!
    Kisssssssssssssssssssssssssss

    RispondiElimina
  4. Bellissima idea, grazie per il suggerimento, la tua creazione mi piace molto. Buon autunno.
    sinforosa

    RispondiElimina
  5. Non si sa mai magari apre veramente qualcosa di segreto. Hai fatto bene a recuperarla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penso che non apra più niente ma mai dire mai!

      Elimina
  6. Ciao una creazione veramente delicata e romantica 🙂 la teoria del giardino incantato non è male mai porre limiti alla fantasia un caro saluto

    RispondiElimina
  7. Bella idea! poi il marco lo fa tutto più speciale
    Baci

    RispondiElimina
  8. Questo è un lavoro davvero prezioso, Barbara!
    Sembra un ornamento di epoca vittoriana... lo adoro
    Baci

    RispondiElimina
  9. che bella idea hai avuto, un caro saluto.

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Calendario dell'Avvento nei barattoli delle conserve

Anche se sono arrivata tardi a scrivere questo post e, ormai, di barattoli ne sono rimasti pochi, vio volgio raccontare del Calendario dell'avvento di quest'anno. L'idea di partenza è stata quella di riciclare i barattoli di vetro delle conserve. Per fortuna l'idea mi è venuta per tempo e sono riuscita a mettere da parte i barattoli. Far diventare un barattolo da conserva una casella del Calendario dell'Avvento non è afffatto difficile, ora vi spiego come ho fatto.

Di arredamento, sogni e ispirazioni

Ultimamente, lo avrete notato, sto mettendo mano ad alcuni mobili di casa. Mi sono data al craft estremo passando dalla semplice passata di cera ai mobili, a lavori di tappezzeria realizzati in tandem con mia mamma. In pratica sto cercando di dare una nuova possibilità a sedie e mobili e complementi d’arredo che così come erano non mi piacevano più. Però per fare questo lavoro io ho anche bisogno di ispirazione, molta ispirazione? Dove trovarla?

Una dolce rosa...di mele

Mi è stato lanciato un guanto di sfida e io non potevo non raccoglierlo! "Guarda che belle le torte a torma di rosa. Tu le sai fare?" Ecco, giusto il tempo di un rapido giro al supermercato e mi sono messa all'opera per questo dolce semplice, veloce e da mangiare tiepido, ideale da gustare con una buona tazza di thè fumante. Unica variante rispetto alla sfida è che, anzichè fare una torta grande, ho preferito fare sei tortine ognuna delle quali risulta essere un bocciolo. Ora vi dico come ho fatto.