Passa ai contenuti principali

Ispirazioni & Co. - Parigi 1 - spilla a forma di gatto

Buon Anno a tutti! Pronti per lasciarvi ispirare???
Di che cosa sto parlando? Vi siete persi il post di presentazione? Allora vi faccio un piccolo ripasso.

Ogni martedì del mese lanceremo un argomento dal quale trarremo io e le altre tre comari
Fabiola Federica Rosalba le nostre ispirazioni.
Va be' tante parole e ancora non vi ho detto la prima ispirazione!

A voi cosa fa venire in mente Parigi???

Io mi sono fatta da questa magica città e vi presento il mio  chat noir: una grande spilla un panno che a me piace proprio molto!


Cosa centra un gatto nero con Parigi? Ora ve lo spiego!

Le Chat noir (Il Gatto nero) fu un celebre locale adibito a spettacoli di teatro delle ombre e di cabaret. Fu uno dei principali luoghi d'incontro della Parigi-bene ed il simbolo della Boheme alla fine del XIX secolo.

Io ho preso in prestito questo simbolo di Parigi, ho disegnato una sagoma di gatto su un foglio di carta,



ho riportato il disegno  per due volte sul pannolenci nero e poi ho cucito insieme le due sagome con il filo da ricamo giallo.



Con lo stesso filo ho ricamato gli occhi. Una spilla da balia cucita sul retro ha fatto diventare il gatto una spilla.

E a voi cosa fa venire in mente Parigi? Aprite le vostre menti e pensate a ricette, lavori di cucito creativo, lavori di ricilo...insomma va bene tutto purchè ricori questa splendida città.

Aspetto i link con le vostre ispirazioni! Per inserireil vostro link seguite la rana verde di Inlinz!!! Io per il momento vi do appuntamento a martedì prossimo sul blog di Fabiola per scoprire il suo progetto ispirato a Parigi!

Se volete potete anche seguirci sulla pagina Fb Ispirazioni&Co e su Google+ e sulla bacheca di Pinterest 

Commenti

  1. TU SEI UN MITOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!
    Ecco cosa c'entravano i gatti!!!
    Grandissima idea, grande inizio, strepitosa Barbara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il post più tormentato della storia del blog! Altro che mito!!!

      Elimina
    2. Ma tu sei come un pittore impressionista!!! Dal tormento nascono i capolavori ....

      Elimina
  2. Ottima idea (quella delle ispirazioni) e fantastica quella del micio!!!! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  3. Bellissimoooo! Grande Barbara! Tres jolie ♡♡♡
    Largo alla creatività! Miaoooooo ;-))

    RispondiElimina
  4. Effettivamente è proprio così, quando vedo un gatto con quel tipo di forma, inevitabilmente, penso a Parigi!!!

    RispondiElimina
  5. Bellissimo! Io non so nulla di Parigi, dei suoi locali e questo Chat Noir mi è proprio simpatico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora seguici durante queste quattro settimane!!!

      Elimina
    2. Non mancherò ^_^

      Elimina
  6. Ma che bella ispirazione!
    Mumble mumble, devo far lavorare le mie cellule grigie!
    Per ora un abbraccio Maria

    RispondiElimina
  7. Bellissima ispirazione, sia quella dell'iniziativa che quella del tuo gatto nero. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela! Guarda che voglio vedere all'opera anche te!!!

      Elimina
  8. Proverò a creare qualcosa. Bellissima iniziativa.

    RispondiElimina
  9. ma caspita ... davvero una bellissima idea .... un connubio perfetto a pensarci ... davvero la cosa che mi fa più ridere che la prima è stata la nostra Squitty ... ha visto il gatto e si è buttata ...........
    metterò in moto i neuroni ... prima li cerco ....
    giusi

    RispondiElimina
  10. Grazie per l'invito! Ho aggiunto il mio vecchio post, sperando di fare cosa gradita! Magari il mio tutorial può tornare utile.
    Un caro saluto e complimenti a tutte per le idee deliziose!
    Carla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Il tuo tutorial è bellissimo e sicuramente sarà di aiuto a molte!!!

      Elimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Regala Un Libro per Natale. La mia partecipazione

Sono stata indecisa fino alla fine, fino all'ultimo giorno utile per partecipare, poi alla fine ho ceduto all'ultima mail di Fedrica e anche per questo anno ho partecipato allo swap di Natale più fiko che c'è: "Regala un Libro per Natale"!
Un abbinamento perfetto e una intesa assoluta, quella con Grazia e suo figlio Pietro.
Così, appurato che i nostri due ragazzi hanno gli stessi gusti in fatto di lettura, abbiamo deciso di regalarci lo stesso libro: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico.

L'Ometto è cresciuto, i suoi gusti in fatto di libri si sono evoluti e io ancora non sono riuscita a raccontarvelo...sarà uno dei miei buoni propositi per il 2019.

Ispirazioniandco 48: SIPARIO

31 dicembre 2018...e anche questo anno, fra qualche ora ce lo togliamo definitivamente di mezzo. Un bel sipario rosso pesante che cade su 12 mesi intensi, stancanti, difficili eppure bellissimi.

Più che un momento di bilanci, questo è un momento di chiusure, più o meno definitive ma pur sempre chiusure.

Saponette gel fai da te

Succede, capita, che si guardi distrattamente Facebook dal cellulare. Un po' per abitudine, un po' per passare il tempo, un po' perché non si ha la voglia di fare letture un po' più impegnate, un po' per curiosità.
E di certo un video attira molto di più l'attenzione di un testo scritto.
Così è successo che un paio di sere fa io sia stata ipnotizzata da un video tutorial nel quale venivano realizzate saponette gelatinose.
A me l'idea di fare il sapone a casa mi è sempre piaciuta molto. Non ho mai provato perchè ho sempre avuto molta paura di usare la soda, quindi ho sempre cercato scorciatoie. Vi ricordate delle mie saponette alla glicerina? Ecco diciamo che anche in quel caso ho un po' barato!
Quando invece ho visto il video tutorial qualche giorno fa ho pensato "Ma dai! Può essere mai così semplice? Ci devo provare".
Detto, fatto, domenica mi sono fatta aiutare dall'Ometto e ora vi spiego bene cosa abbiamo combinato.

Ingredienti:

una bust…